Giocattoli antichi come decorazioni natalizie!

Adoro scegliere i vecchi oggetti per creare le decorazioni di Natale!
Cosa ci può essere di più adatto dei giocattoli antichi per creare un’atmosfera natalizia calda e veramente emozionante?

I giocattoli antichi sono infatti carichi di significati, sanno parlarmi direttamente al cuore, mi fanno innamorare! I motivi per cui sono così attratta dai vecchi giocattoli sono diversi, in primo luogo mi ricordano la mia infanzia, l’emozione fortissima che provavo nelle occasioni abbastanza rare in cui mi venivano regalati.

In secondo luogo il modo con cui ci giocavo, le storie che mi inventavo, i modi diversi di utilizzarli che avevo in un tempo non poi così lontano ma pure tanto diverso da quello di oggi, in cui l’infanzia è letteralmente bombardata da una sovrabbondanza di stimoli, di giochi tecnologici, di giocattoli super perfetti sfornati in quantità sempre maggiori.

Decorazioni natalizie antiche in stile brocante

Ogni giocattolo antico una storia diversa!

Probabilmente è questo modo di guardare i giocattoli antichi che me li fa vedere con un occhio particolare, quando li guardo mi sembra di sentire che hanno delle storie bellissime da raccontare!

Con le loro imperfezioni ed il loro aspetto spesso molto consunto mi fanno capire che sono stati molto amati ed apprezzati ai loro tempi! Tante piccole manine li hanno toccati ed utilizzati per inventarsi chissà quali giochi!

Inoltre ritengo che i giocattoli antichi ci parlino anche dell’evoluzione sociale, del modo che si aveva in passato di concepire l’infanzia, insomma dietro i giocattoli antichi c’è veramente tutto un mondo; per questi motivi i giocattoli antichi sono perfetti per creare decorazioni natalizie dal sapore veramente speciale!

 

I vestitini d’epoca per le bambole

Tra i giocattoli antichi che ho trovato di recente vi voglio presentare per primi due deliziosi vestitini per le bambole particolarmente adatti al Natale perchè di colore rosso acceso.
Pensate come sarebbero carini per vestire con abitino natalizio una vecchia bambola o un orsacchiotto teddy bear!

Questi due vestitini sono stati cuciti a mano ricavando il tessuto da vecchi fazzoletti – foulards in cotone, del tipo usato da mettere in testa o al collo.

Ci fanno capire che per vestire le bambole si usavano i pezzi di tessuto disponibili in casa che venivano poi amorevolmente tagliati e cuciti per realizzare abitini da bambola.

Il primo vestitino è nato da un bellissimo foulard provenzale a fondo rosso con un disegno molto minuto in bianco e nero, questo tipo di stampa è tipico della Provenza e veniva realizzato a mano con blocchi di legno intagliato e poi intinti nel colore. Il bordo del vestitino da bambola ha una stampa con motivo “Paisley” che sicuramente costituiva la bordatura del foulard.

Vestitino per bambola antico

Il secondo abitino è in cotone leggero, a fondo rosso con motivo di pois in color crema, anche qui è evidente l’utilizzo di un vecchio foulard, infatti la bordatura rigata dell’abitino e la parte rigata usata per la pettorina erano la bordatura del foulard.

Vestitini per bambola antichi - Decorazioni natalizie

Antichi abiti da bambola francesi in tessuto rosso realizzato con vecchi foulards provenzali in vendita su Etsy

 

Entrambi i vestitini da bambola hanno modello a vita alta, stile impero e sono completati da piccoli bottoncini in madreperla.

Chissà se sono stati cuciti da qualche bambina già molto brava oppure da una mamma per far felice la sua bimba?

 

Negozietto “Epicerie”

Ecco poi un altro bellissimo giocattolo antico, un piccolo negozietto francese di drogheria, in francese “Epicerie”.

Si tratta di un mobiletto in miniatura che riproduce la scaffalatura di una vecchia drogheria degli anni ‘20-’30.

Negozietto epicerie antico

Antico negozio drogheria giocattolo, Epicerie, negozietto francese per le bambole, in legno con cassetti per le spezie, completo accessori in vendita nel mio Etsy shop

 

Quando ero piccola mi piaceva moltissimo inventare dei giochi di finzione con mia sorella o le mie amichette, il divertimento maggiore forse era costituito dal preparare la scenografia dei nostri giochi, che fosse l’arredamento di una casa, l’interno di un negozio, un giardino per una festa delle bambole, era forse molto di più il tempo che passavamo a preparare la scenografia di quello che poi effettivamente usavamo per il gioco vero e proprio!

Ci piaceva tantissimo raccogliere tegamini, tazzine, creare con vecchie scatoline di cartone  rivestite di carta e poi disegnate e colorate tutti gli accessori che non avevamo e che invece ci servivano assolutamente!

Mescolavamo quindi con grande noncuranza e fantasia piccoli giocattoli che ci erano stati regalati con le cose create da noi e ciò che ne veniva fuori per noi era veramente magico, più bello di qualsiasi gioco già pronto che potessimo avere a disposizione.

Questo piccolo negozietto mi ricorda un po’ quel modo di giocare, anche se io sono stata piccola durante gli anni ‘60 e ‘70, quando già c’era la plastica che permetteva di creare giocattoli accessibili ed economici, io sono sempre stata comunque attratta dai giochi più spartani e poveri delle generazioni precedenti, alcuni dei quali mi erano arrivati in eredità, e ricordo che ci giocavo tranquillamente mescolandoli a quelli più moderni.

Questo negozietto “Epicerie” è veramente affascinante con tutti i suoi cassettini con sopra i nomi delle spezie in francese, i piccoli tegamini di latta poverissimi ed un po’ arrugginiti, le scatoline con le vecchie etichette e, addirittura, i vecchi sacchetti di carta che si usavano quando si faceva la spesa comprando i prodotti sfusi in quel tipo di negozi ormai scomparsi, un tempo presenti in ogni quartiere.

Negozietto epicerie francese - Giocattoli antichi

 

Antica scatola puzzle con cubi di epoca vittoriana

Infine vi voglio presentare un giocattolo molto più antico, risale a circa il 1880, quindi è di epoca Vittoriana. Si tratta di un puzzle francese fatto con cubetti di legno, custodito all’interno di una bella scatola di legno e munito di 5 fogli con cromolitografie delle immagini che è possibile comporre con i cubi. Ogni cubetto ha un pezzetto di immagine incollato su ognuna delle sei facce, combinandoli tra loro si potevano quindi creare le cinque immagini dei fogli più la sesta immagine che è incollata sul coperchio della scatola.

Le immagini da comporre sono piuttosto emblematiche dell’intento educativo che aveva questo tipo di gioco, infatti vi sono raffigurate le costellazioni con i loro simboli mitologici, i francobolli di diversi paesi del mondo con personaggi in costume, le carte costituzionali di diversi paesi del mondo, una serie di giochi a carte con le loro regole, più delle immagini fantasiose di bimbi fatati e dei piccoli paesaggi con diversi tipi di uccelli.

Scatola cubi - Giocattoli Vittoriani

Antica scatola con puzzle di cubi di legno e 5 fogli di immagini cromolitografate francese epoca 1800 in vendita nel mio Etsy shop

Questo vecchio giocattolo risale ad un epoca in cui si cominciava a comprendere l’importanza di focalizzarsi sull’educazione pratica dei bambini, si cominciava infatti a studiare in modo più scientifico il collegamento tra il gioco ed il lo sviluppo psico – fisico del bambino. Questo tipo di giochi che stimolavano l’apprendimento dei bambini divenne quindi molto in voga, ovviamente sempre tra le classi sociali più abbienti.

Vi fu quindi dalla metà dell’ottocento in poi un accrescimento nella domanda di questo genere di giochi che andò di pari passo con uno sviluppo nelle tecniche di fabbricazione degli stessi.

Scatola a cubi di epoca vittoriana - Dettaglio 3 Scatola a cubi di epoca vittoriana - dettaglio1 Scatola a cubi di epoca vittoriana (1) Scatola a cubi di epoca vittoriana . Dettaglio 2

 

Questi giochi con i cubi tipo puzzle divennero pian piano sempre meno costosi e più colorati ed accattivanti, fino ad arrivare ad una produzione “di massa” degli stessi, allo stesso tempo lo sviluppo della classe media e della borghesia ne permetteva la diffusione più ampia nelle classi sociali, facendoli uscire dalle camere dei giochi e dalle nurseries delle famiglie più ricche e facendoli entrare anche negli case di persone un po’ meno abbienti e nei primi asili e giardini d’infanzia concepiti secondo più moderne teorie pedagogiche.

Questa vecchia scatola di epoca vittoriana con tutte le sue affascinanti immagini e i piccoli cubi multicolori mi sembra uscita dalla camera dei giochi di Wendy e dei suoi fratelli, i piccoli amici di Peter Pan!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here